Lealtà al proprio percorso

Lunedì 24 Settembre 2012 13:04
La prova più difficile da superare nella pratica seria dello yoga è la lealtà.
Uno dei veleni della mente che più bloccano il percorso è la sensazione di monotonia che lentamente affiora dall’inconscio. Questo disturbo interiore, spesso invisibile, spinge il sadhaka a ricercare sempre novità, distruggendo così la perseveranza, che è la qualità mentale più importante per poter avanzare nel campo dello yoga. Chi non riconosce il pericolo di questa tendenza negativa è condannato a non raggiungere alcuna realizzazione in questa vita. La vicinanza a un vero gruppo, e la capacità di ascoltare chi può darci dei consigli per il nostro bene, sono potenti alleati per sconfiggere questa tendenza distruttiva della mente.