Yoga a Genova

Incontri di meditazione (Yoga Sadhana)

1 – Prossimo incontro di meditazione e studio dello yoga (gratuito) a Pegli:

Domenica 15 Dicembre 2019 (9,30-11,30)

Meditazione di Natale.

Chi desidera partecipare e ricevere l’indirizzo, scriva mail a info@scuolayoga.it

******************************************************************************************************************

2 – Inner Circle of Yoga – Studio e pratica – Anno 2019 – 2020

Gruppo di Studio di livello superiore – (Gli incontri si tengono circa con cadenza mensile).

Studio e pratica dei livelli superiori dello yoga (Jnana Yoga e Kundalini) nel silenzio dell’eremitaggio silenzioso immerso nella foresta.

Studio teorico-pratico del Purna yoga originale secondo gli insegnamenti di Swami Satyananda, con iniziazione all’antica pratica del Tantra. 

Chi desidera partecipare può contattarci (info@scuolayoga.it)

********************************************************************************************************************************************

“I chakra non sono oggetti interni o organi, sono l’espressione dei nostri stati di coscienza. Evidenziano su quale trono siamo seduti, e in che direzione stiamo andando. Conoscerli è conoscere la propria psiche”.

“Le persone non sono preparate per sottoporsi a una sadhana per la purificazione e l’auto-realizzazione. Vogliono solo una bacchetta magica che li conduca al Samadhi. Il Guru e il sentiero possono rimuovere i dubbi, ma la diretta intuitiva esperienza deve essere raggiunta tramite il proprio sforzo. Senza dubbio le benedizioni del Guru possono fare ogni cosa, ma si ricevono le sue benedizioni solo seguendo i consigli del Guru. Se trovate la pace nella presenza di un saggio, se i suoi discorsi vi ispirano e se egli è in grado di chiarire i vostri dubbi, potete onorarlo come vostro guru” (Swami Sivananda).

“Alcune persone che vengono nell’ashram, fin dai primi tempi cercano di insegnare a ciascuno di noi qualcosa, mentre sono loro che hanno bisogno di cambiare. Questo posto non è adatto a loro. Desideriamo soltanto persone armoniose e umili, che vogliano collaborare incondizionatamente con l’opera dei nostri Maestri” (Paramahansa Yogananda).

****